Paperinik cyberpunk, molto cyberpunk, pure troppo!

Hacker, banche dati, programmatore: tutti termini che non mi sarei mai immaginato di leggere in un'avventura di Paperinik
Hacker, banche dati, programmatore: tutti termini che non mi sarei mai immaginato di leggere in un’avventura di Paperinik

Paperinik era il mio supererore preferito da piccolo, anche perché riequilibrava le sventure di Paolino Paperino. Giorni fa ho acquistato una copia del fumetto per mio figlio. Che sorpresa! Leggendolo insieme, ci siamo trovati catapultati in una vera storia cyberpunk in stile William Gibson. Sin dalle prime pagine Paperinik si lancia in un mondo di realtà virtuale all’inseguimento di un pirata informatico che ha violato programmi anti-intrusione e ha ottenuto un accesso alla banca dati aziendale che vuole compromettere. Ad aiutarlo in quest’avventura c’è il computer Uno. Mi sono documentato meglio su questa evoluzione ricorrendo alla ricca pagina che Wikipedia dedica al personaggio e scopro così di essermi imbattuto in un albo della terza serie dei fumetti PK. Una serie più che fantascientifica, proprio cyberpunk, molto cyberpunk, pure troppo.


P.S.: oggi è il 19 marzo, auguri a tutti i papà, cyberpunk e non. :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *