La cocciutaggine di una biglietteria automatica

L’usabilità del quotidiano è anche nelle piccole cose, che a volte hanno un impatto enorme.

Luisa Carrada

Gli farò un’offerta che non potrà rifiutare.

Don Vito Corleone

Non direi che la biglietteria automatica ATM abbia un impatto enorme sulla mia vita quotidiana, però quando mi sono scontrato con la sua cocciutaggine mi è venuto in mente il post L’usabilita delle piccole cose di Luisa Carrada.
Ho filmato il disinteresse di questo software per le mie scelte d’utente in un video di 28 secondi. Che lo vogliate o no, decidendo di acquistare un set di 10 biglietti e pagando con carta di credito non avrete scampo, riceverete un’offerta che non potrete rifiutare.

Software: “Desidera la ricevuta?”

Io: “NO”

Software: “Stampa ricevuta in corso …”.

Io: “…”

Un offerta che non potrà rifiutare from Gabriele Gigliotti on Vimeo.

Screen reader e accessibilità dei link

In Designing the Perfect Hyperlink — It's Not as Simple as You Think, un recente articolo apparso venerdì scorso su Six Revisions, John Macpherson (l'autore), propone una serie di accorgimenti per migliorare usabilità e leggibilità dei collegamenti ipertestuali. Macpherson suggerisce, tra l’altro, di utilizzare testi estesi per i link e indica due buoni motivi per cui vale la pena procedere in tal senso:

  • più qualcosa è grande, più è facile interagire con esso. Basti pensare al link di una sola parola da attivare sul display di pochi pollici di uno smartphone con il tocco di un dito.
  • Testi descrittivi sono un valido strumento in termini di SEO (per SEO si intende quell’insieme di tecniche volte a ottimizzare le probabilità che i propri contenuti siano meglio fruibili dai motori di ricerca e per estensione dai loro utenti).

Credo esista almeno un terzo elemento che possa giustificare questa scelta: la lettura di una pagina web per mezzo di uno screen reader.
Questo è uno strumento indispensabile per chiunque, non vedente o ipovedente, abbia necessità di utilizzare il web. Una delle funzionalità che offre lo screen reader è quello di scorrere i soli link di una pagina. In questo modo il testo dei collegamenti appare fuori contesto poiché si salta dall’uno all’altro senza considerare il testo circostante. In VoiceOver, lo screen reader preinstallato sul mio MacBook Pro, accedo a questa funzionalità utilizzando il tasto tab. Ho fatto un test su L’invasione degli anglicismi, un articolo pubblicato su uno dei miei blog preferiti: 'Terminologia etc'. In alcuni casi i link propongono un testo che lascia intuire il tema principale della risorsa collegata. È questo il caso del link 'Radiografia delle parole'. In altri casi si è spiazzati dall’impossibilità di risalire ad alcuna informazione utile (vedi immagine seguente).

D I D A S C A L I A
Scorrendo i soli collegamenti ipertestuali sarà impossibile sapere dove porti questo link senza visitare la risorsa.

L’elemento visuale proposto da VoiceOver nella parte bassa della finestra indica il testo che la voce di 'Paolo' (una delle tre voci disponibili in lingua italiana per questa utilità di lettura) sta enunciando per noi. Una lettura fuori contesto rende inutilizzabile un collegamento il cui unico testo sia 'qui'. Per capire di cosa si tratti dovremo, per forza, leggere anche il testo circostante.