Abbiamo eliminato il tuo account Google+: condividilo con Google+?!

In un post della scorsa settimana ho scritto che considero poco sano che una stessa azienda abbia un quadro così completo della mia vita online. Per questo motivo, pur senza demonizzare Google, del resto se l’ho scelta per così tanti servizi è perché ho ritenuto fossero migliori della concorrenza, ho dato inizio ad un personale percorso di indipendenza.
Non so se funzionerà e fino a che punto vorrò spingermi. Del resto non lo scoprirò fintanto che non provo.
Scelgo un primo passo indolore. Elimino il mio account Google+.

Google mi informa che il mio account Google+ è stato eliminato (come da richiesta) e mi invita a condividere quest'esperienza su... Google+: non fa una piega!
Google mi informa che il mio account Google+ è stato eliminato (come da richiesta) e mi invita a condividere quest’esperienza su… Google+: non fa una piega!

Utilizzato sporadicamente e senza convinzione, la sua assenza non si farà rimpiangere. Per disattivarlo è sufficiente andare in fondo alla pagina delle impostazioni, cliccare sul link “Delete your entire Google profile here” e poi ancora, dopo aver selezionato un paio di caselle di controllo si può procedere con l’eliminazione effettiva.
A questo punto accadono tre cose:

  1. Vengo informato di come la cancellazione sia andata a buon fine. (Mi aspettavo un messaggio del genere).
  2. Google si rammarica della scelta e chiede un riscontro, opzionale, sul motivo che mi ha spinto a questa scelta. (Mi aspettavo anche questo, è normale che cerchino di raccogliere informazioni anche su questo aspetto).
  3. Se ho trovato utile il servizio – di rimozione da Google+ – mi si propone di… iscrivermi a Google+ per raccomandarlo ad altri. Non faccio in tempo ad uscire da questo social network che già mi si propone di (ri)entrare a farne parte.

Non si può dire che Google si arrenda facilmente!